MIUI Global Beta 8.9.20 disponibile al download, parola d’ordine: bug fix

Sono davvero tante le correzioni di errori presenti nella beta precedente.

MIUI 10 è disponibile in Global Beta nella nuova versione 8.9.20. La ROM ha un corposo changelog, interamente dedicato a correzioni di bug presenti nella versione precedente. Prima di lasciarvi alle novità introdotte da questa ultima release, vi ricordiamo che una settimana fa Xiaomi ha annunciato lo stop all’installazione di ROM China sui dispositivi destinati al mercato globale, pena il brick del telefono.

Di seguito i modelli su cui è possibile installare MIUI 10 Global Beta ROM 8.9.20, Mi MIX 2 e POCO F1 inclusi:

(aggiornamento del 21 September 2018, ore 16:05)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Realme 2 Pro: conferme per design e Snapdragon 660

Realme 2 Pro compare su Geekbench con un processore octa-core della Qualcomm, precisamente lo Snapdragon 660, accompagnato da ben 8GB di memoria RAM.

Realme 2 Pro verrà presentato ufficialmente il prossimo 26 e 27 settembre, ma dello smartphone si conosco già alcuni dettagli interessanti. Il marchio satellite di Oppo, infatti, ha recentemente pubblicato un video nel quale ha mostrato l'estetica del device lasciando ben poco all'immaginazione.

Oltre a quanto emerso nei giorni scorsi, il CEO Madhav Sheth, durante un'intervista rilasciata sul canale YouTube Technical Guruji, ha rivelato il SoC che muoverà questo Realme 2 Pro. Il terminale sarà basato su processore Qualcomm Snapdragon 660, un bel passo in avanti rispetto allo Snapdragon 450 utilizzato per il Realme 2.


Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2 è in offerta oggi su a 295 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google ha sborsato oltre 3 milioni di dollari per migliorare la sicurezza di Android

Google ha speso 3 milioni di dollari per la sicurezza di Android.

La sicurezza di Android è costata a Google più di 3 milioni di dollari in tre anni, attraverso diversi programmi ed iniziative come Play Security Rewards e Android Security Rewards. Quest'ultimo ha consentito di assegnare ingenti premi in denaro ai ricercatori in grado di scoprire falle nella sicurezza del sistema operativo Android che permettevano di eseguire codice malevolo da remoto.

A distanza di tre anni dal lancio di Android Security Rewards, Google ha reso noto alcuni dati sui passi avanti compiuti sul fronte del miglioramento della sicurezza della piattaforma effettuati con la collaborazione della community di sviluppatori. Nel terzo anno sono state raccolte 470 segnalazioni di vulnerabilità, aumentando la retribuzione media per ricercatore del 23%.

L'esborso medio per ogni singolo premio è stato di 2.600 dollari, mentre 12.500 dollari la cifra media corrisposta ad ogni singolo ricercatore. Guang Gong è risultato quello più pagato, con 105.000 dollari per aver scovato una pericolosa catena di exploit.


Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2 è in offerta oggi su a 295 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Nokia: nuovo evento il 4 ottobre. Nokia 7.1 Plus in arrivo?

Nokia terrà un evento a Londra il prossimo 4 ottobre in cui potrebbe arrivare il Nokia 7.1 Plus.

Nokia e HMD Global hanno ufficializzato un nuovo evento che si terrà a Londra il prossimo 4 ottobre alle ore 17:00 locali. La conferma arriva direttamente da un invito stampa, mostrato dal sito internet Pocket-Lint, e contenente il riferimento all'arrivo di un nuovo smartphone da aggiungere alla già ampia famiglia di dispositivi Android.

Tra i possibili smartphone in arrivo, il pensiero va sicuramente a Nokia 7.1 Plus, il possibile primo smartphone dell'azienda finlandese che dovrebbe essere caratterizzato da un display con notch e che abbiamo avuto modo di osservare per la prima volta nella mattinata di oggi, 20 settembre, in un'immagine leaked riportata dal sito mysmartprice.

Secondo le poche informazioni trapelate fino a questo momento, Nokia 7.1 Plus sarà dunque dotato di un display FHD+ (2280x1080 pixel) con una tacca di forma "standard" nella parte centrale, SoC Qualcomm Snapdragon 710, 6GB di memoria RAM, 128GB di storage interno, doppia fotocamera posteriore con ottiche Carl Zeiss con orientamento verticale e sensore per le impronte digitali di forma circolare posizionato centralmente rispetto alla scocca.


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 572 euro oppure da Amazon a 620 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

ASUS ZenFone 5: patch di agosto e selfie di maggiore qualità

ASUS ZenFone 5 si aggiorna in Italia introducendo diversi miglioramenti e patch di agosto 2018.

ASUS ha rilasciato un nuovo aggiornamento software per ZenFone 5, lo smartphone che l'azienda taiwanese ha portato in Italia a metà aprile e recensito da Gabriele Arestivo.

Il nuovo update è già in distribuzione via OTA anche in Italia con la build 15.0619.1808.38 e ha un peso di 370MB. Tra le principali novità introdotte da ASUS troviamo un serie di miglioramenti relativi alla sicurezza del sistema operativo Android con le patch di sicurezza di agosto 2018, alla qualità degli scatti catturati con la fotocamera anteriore e alla modalità di sblocco attraverso il sistema di riconoscimento del volto.

Di seguito il changelog ufficiale:

Asus Zenfone 5 è disponibile online da Media World a 399 euro. Per vedere le altre 4 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 18 September 2018, ore 20:21)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Keep diventa Keep Notes su Android

Il cambiamento di denominazione dell’app starebbe a sottolineare la sua funzionalità principale: prendere appunti.

Google Keep cambia nome e diventa Keep Notes: la popolare app per prendere appunti velocemente viene dunque “aggiornata” dopo un discreto lasso di tempo - era inizio luglio quando la versione 5.0.251 aggiungeva le griglie a quadretti, a punti e a righe, e bisogna tornare indietro fino a giugno per l'introduzione dei sottoelenchi - e giunge così alla release 5.0.371.03.

Al momento il cambiamento sembrerebbe riguardare solamente Android, e il rollout è partito da pochi giorni. Per ora, infatti, gli smartphone che abbiamo a disposizione in redazione non hanno ancora ricevuto l’update: sarà questione di giorni, e la nuova denominazione sarà resa pubblica per tutti. La dicitura Keep Notes sarà visibile sotto l’icona dell’app, nel Launcher, nelle informazioni delle app Android nel menu Impostazioni dello smartphone e nel pannello laterale di servizi come Gmail, Documenti e Calendario. Per ora, come detto, Google Keep resta ancora visibile su Google Play Store e nella web app keep.google.com.

Con questo piccolo cambiamento, l’azienda di Mountain View intende probabilmente fare maggiore chiarezza sulle funzionalità dell’app stessa: semplicemente prendere note. Alcuni utenti avevano infatti fatto notare come altre caratteristiche di Keep - vedasi gli elenchi attività e i promemoria - fossero “un doppione” di quelle presenti su Google Tasks. Keep Notes dovrebbe dunque concentrarsi maggiormente sulle annotazioni personali, e magari approfittare del cambio nome per introdurre il Material Theme.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 800 euro oppure da ePrice a 919 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

ZenFone Max Pro M1: ecco come abilitare la stabilizzazione elettronica (EIS)

Asus ZenFone Max Pro M1 supporta l’EIS ma non è abilitato, XDA svela come farlo funzionare.

Per qualche strano motivo, Asus ZenFone Max Pro M1 supporta la stabilizzazione elettronica (EIS) ma non è attiva di default nelle impostazioni della fotocamera. Questa caratteristica, tradotta in Electronic Stabilization Image, permette di eliminare il fastidioso effetto mosso durante la registrazione dei video, utile verso coloro che non riescono a tenere la mano completamente ferma in questo tipo di operazioni.

Una mancanza che ha spinto la community di XDA ad intervenire, scoprendo come in pochi e semplici passi, è possibile attivare l'EIS, senza ricorrere al root. Una manna dal cielo per tutti i possessori di questo smartphone, che finalmente possono sfruttare appieno tutte le funzionalità multimediali del dispositivo.

A seguire la breve guida estratta dal thread di XDA:

Asus Zenfone Max Pro (M1) è disponibile online da Amazon a 199 euro. Per vedere le altre 4 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 20 September 2018, ore 17:06)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Asus ROG Phone potrebbe arrivare sui mercati a fine ottobre

Abbiamo avuto modo di vedere e procvare Asus ROG Phone in anteprima lo scorso giugno a Taipei, ne abbiamo apprezzato le soluzioni tecniche votate al gaming e le caratteristiche da top gamma, nei mesi…

Abbiamo avuto modo di vedere e procvare Asus ROG Phone in anteprima lo scorso giugno a Taipei, ne abbiamo apprezzato le soluzioni tecniche votate al gaming e le caratteristiche da top gamma, nei mesi successivi abbiamo anche valutato i primi benchmark, tuttavia il dispositivo non è ancora apparso sui mercati e ad oggi non esiste una data certa di commercializzazione.

Eppure nelle ultime ore è emersa una notizia in tal senso, che sebbene non sia ufficiale, potrebbe orientativamente definire il periodo effettivo in cui ROG Phone verrà commercializzato.

Lo smartphone da gaming è infatti apparso nel listino del noto shop Gearbest, dove non viene data la possibilità di ordinarlo, ma si parla di previsioni di spedizione comprese tra il 22 ed il 24 ottobre. Se l'indicazione si rivelasse corretta, ROG Phone potrebbe diventare disponibile verso il finire del prossimo mese


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 800 euro oppure da ePrice a 919 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Motorola One arriva (in anticipo) in Italia a 299 euro

Visto il successo riscontrato a IFA 2018, Lenovo ha deciso di anticipare i tempo: Motorola One arriverà in Italia a breve.

Lenovo anticipa il debutto di Motorola One sul mercato italiano annunciando che sarà disponibile all’acquisto “a breve” al prezzo consigliato di 299,99€.

Lo smartphone aveva destato particolare interesse a IFA 2018, grazie soprattutto al sistema operativo di Google in versione Android One: una soluzione ideale che chi desidera avere sul proprio dispositivo solamente ciò che si utilizza veramente tutti i giorni, senza dunque occupare spazio di archiviazione con app poco sfruttate. Ciò non significa che non vi siano anche funzionalità avanzate, incluso Google Lens che, tramite l’intelligenza artificiale, consente di ricevere informazioni su ciò che ci circonda attraverso l’occhio della fotocamera. Basterà fotografare un oggetto o un monumento, e si avranno tutti i dettagli in tempo reale. A proposito di fotocamera, il doppio sensore posteriore da 13+2MP e la cam anteriore da 8MP permettono di ottenere ottimi risultati che potranno essere salvati ad alta risoluzione su Google Foto.

Motorola One verrà aggiornato per tre anni con le patch di sicurezza mensili, e le app sono certificate Google Play Protect. La batteria, infine, garantisce fino a un giorno di utilizzo e può essere ricaricata tramite il caricabatterie TurboPower in pochissimo tempo: in 20 minuti si ottengono infatti fino a 6 ore di autonomia.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 270 euro oppure da Media World a 329 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tablet Pixelbook di Google (Nocturne) in due immagini con tastiera Brydge | rumor

Nocturne è il nome in codice di quello che dovrebbe essere il primo tablet Google basato su sistema operativo ChromeOS. Eccolo comparire in alcune immagini scovate dal sito Aboutchromebooks.

Google si appresta a presentare la nuova gamma di prodotti in occasione dell'evento che si terrà il prossimo 9 ottobre a New York. I più attesi sono, ovviamente, i Google Pixel 3 e i due presunti Pixelbook protagonisti di diversi rumor.

Nocturne è il nome in codice di quello che dovrebbe essere il primo tablet Google basato su sistema operativo ChromeOS. Dopo essere stato mostrato in un breve video, torna sotto i riflettori a seguito della pubblicazioni di alcune immagini scovate dal sito Aboutchromebooks. Esse mostrano il device collegato ad una tastiera marchiata Brydge, un noto marchio che realizza diverse tipologie di accessori per dispositivi mobili.

Benché non vi sia alcuna certezza che il tablet presente nelle immagini sia effettivamente il Nocturne, molti indizi portano a pensare che sia proprio così. Tralasciando la schermata che mostra la homepage di ChromeOS, sono ben visibili il form factor, la porta USB Type-C nel profilo sinistro (Notcturne dovrebbe averne una anche sul lato opposto) e i doppi altoparlanti allungati posizionati nelle cornici laterali.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE