Apple rilascia la versione 59 del browser sperimentale Safari Technology Preview

Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento di Safari Technology Preview, il browser sperimentale utilizzato per testare funzionalità che potrebbero essere introdotte nelle future versioni di Safari.

Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento di Safari Technology Preview, il browser sperimentale utilizzato per testare funzionalità che potrebbero essere introdotte nelle future versioni di Safari.

La versione 46 di Safari Technology Preview include il supporto ad Intelligent Tracking Prevention 2.0, tecnologia che Apple ha annunciato sul palco della Worldwide Developers Conference. La funzione imaedisce ai social widget di tracciare l'utente senza autorizzazione ed introduce altri aggiornamenti di prevenzione del tracciamento.

Non mancano le consuete correzioni di bug e miglioramenti di funzionalità per Web Animations, Payment Request, JavaScript, Editing, Storage Access API, Security, Service Workers, WebRTC, Web API, Web Inspector, Accessibilità e iCloud Keychain Password Manager.


Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, in offerta oggi da Mondo affari web a 419 euro oppure da ePrice a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iOS 12, ecco tutte le novità ed i miglioramenti presenti nella seconda beta

Nelle scorse ore, Apple ha rilasciato agli sviluppatori la seconda versione beta di iOS 12, la nuova “major release” della sua piattaforma operativa per iPhone, iPad ed iPod Touch.

Nelle scorse ore, Apple ha rilasciato agli sviluppatori la seconda versione beta di iOS 12, la nuova "major release" della sua piattaforma operativa per iPhone, iPad ed iPod Touch. Ovviamente, trattandosi di una beta, ad ogni versione che verrà rilasciata da qui al prossimo autunno, periodo in cui arriverà pubblicamente, ci saranno miglioramenti e affinamenti che dovranno assicurare stabilità e la migliore esperienza d'uso.

Con questa seconda beta, arrivata dopo circa un paio di settimane dalla prima, sono stati apportati diversi miglioramenti alle nuove funzionalità.

Iniziamo con "Utilizzo batteria" che in iOS 12 beta 2 vede un nuovo design per la tabella relativa al consumo nelle ultime 24 ore. Anche alcune frasi sono cambiate ed è stata migliorata la traduzione in italiano.


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Clicksmart a 590 euro oppure da Amazon a 639 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

watchOS 5: la Beta Developer 2 attiva l’app Walkie-Talkie

WatchOS 5 introdurrà un nuovo metodo di comunicazione per gli utenti Apple Watch: l’applicazione Walkie-Talkie. Questa app è rimasta disattiva durante la prima Beta Developer di watchOS 5, tuttavia…

WatchOS 5 introdurrà un nuovo metodo di comunicazione per gli utenti Apple Watch: l'applicazione Walkie-Talkie. Questa app è rimasta disattiva durante la prima Beta Developer di watchOS 5, tuttavia l'aggiornamento rilasciato nel corso della serata di ieri ha attivato la funzione per tutti gli iscritti al programma sviluppatori.

L'applicazione consente a due utenti di inviarasi messaggi vocali direttamente dallo smartwatch, dopo aver aperto il canale di comunicazione tramite una prima approvazione. Non appena verrà configurata l'app, sarà sufficiente tenere premuto il grande tasto giallo Parla per registrare il messaggio. Un'icona gialla - posizionata nella parte alta dello schermo - consentirà di capire con un rapido sguardo quando è attiva una sessione Walkie-Talkie.

È bene evidenziare un aspetto fondamentale di questa funzione: Walkie-Talkie ignora la modalità silenziosa, non disturbare e cinema, quindi l'utente riceverà il messaggio vocale anche quando queste funzioni sono attive. Lo scopo è quello di ridurre al minimo il numero di approvazioni e elementi di disturbo nella comunicazione diretta tra i due utenti, che necessita solo dell'abilitazione iniziale per poi procedere senza alcun ulteriore ostacolo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple rilascia le Beta Developer 2 di iOS e tvOS 12, watchOS 5 e macOS 10.14

Apple ha dato il via al rilascio della Beta Developer 2 di iOS 12, tvOS 12 e macOS 10.14

Apple ha dato il via al rilascio della Beta Developer 2 di iOS 12, tvOS 12, watchOS 5 e macOS 10.14. L'aggiornamento arriva a 15 giorni esatti dalla pubblicazione delle prime versioni avvenuta lo scorso 4 giugno e ad un giorno di distanza dalle ultime beta di iOS 11, rilasciate ieri.

Al momento non ci sono indicazioni riguardo le novità introdotte, tuttavia il peso dell'aggiornamento su iOS 12 lascia intendere che ci troviamo davanti ad una grossa dose di correzioni e nuovi funzioni. Parliamo infatti di ben 683MB su iPhone X e 573MB su iPhone SE.

Aggiornamento


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Nadi X, i pantaloni smart da yoga ora su Kickstarter

Wearable X è una startup che ha deciso di puntare sull’abbigliamento smart. Ha presentato quattro nuovi modelli di pantaloni da yoga intelligenti.

Il mercato dei wearable, ossia degli indossabili smart capaci di interfacciarsi con altri dispositivi elettronici, è un settore che possiede un enorme potenziale ancora inespresso. Per ora, la maggior parte dei prodotti appartenenti a questa macro categoria è rappresentata da smartwatch, fitness tracker oppure auricolari BT e poche aziende stanno attualmente investendo in tipologie di indossabili differenti

Oltre a Levi's con la sua giacca in jeans, vi mostriamo un altra azienda, precisamente una startup, che ha deciso di puntare sugli indumenti intelligenti. Si chiama Wearable X e l'anno scorso ha presentato i Nadi X, un pantalone da yoga dotato di numerosi sensori e di un "cervello" (The Pulse) capace di comunicare con l'apposita app per device iOS.

Nadi X permettono di praticare yoga in qualunque momento della giornata, senza la necessità di avere un istruttore al proprio fianco. Ciò è possibile grazie all'app e alla tecnologia intrecciata con il tessuto che produce delle leggere vibrazioni in punti precisi delle gambe per garantire la corretta esecuzione delle posizioni.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 879 euro oppure da ePrice a 993 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tim Cook tra Trump e Xi Jinping; il CEO di Apple diplomatico della tecnologia

Il The New York Times ha steso un rapporto che prende in esame le ultime mosse di Cook, spiegando come il CEO della casa della Mela morsicata si sia trasformato nel principale diplomatico del mondo…

Quando Timothy D. Cook succedette al compianto Steve Jobs nel ruolo di CEO di Apple, in molti si chiesero se sarebbe stato in grado di portare delle innovazioni significative per la società, al pari di quelle prodotte da due strumenti fondamentali per Apple come iPod e iPhone.

A ormai quasi 7 anni dalla scomparsa di Jobs, è chiaro che il prodotto rivoluzionario di Cook non è stato certo un nuovo tipo di smartphone, tablet, PC o altro ancora, bensì un'attenta gestione della società dal punto di vista finanziario e del consolidamento del brand, puntando lo sguardo verso un mercato abbandonato da molte aziende occidentali: la Cina.

Oggi Apple realizza quasi un quarto dei suoi ricavi annuali proprio a Beijing - parliamo di circa 50 miliardi di dollari in un solo paese - e ha posto le proprie radici nella nazione guidata da Xi Jinping, grazie alla presenza della maggior parte della sua filiera produttiva. Con l'inasprirsi dei rapporti tra Stati Uniti e Cina, la posizione di Apple è diventata sempre più precaria e in balia delle decisioni prese dalle due amministrazioni.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 400 euro oppure da ePrice a 619 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Apple, la Corte Suprema degli Stati Uniti deciderà se l’App Store è un monopolio

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha accolto lo richiesta di Apple e ne ascolterà le argomentazioni in merito ad un sentenza dello scorso anno della Corte d’Appello di San Francisco. Si parla di…

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha accolto lo richiesta di Apple e ne ascolterà le argomentazioni in merito ad una sentenza dello scorso anno della Corte d'Appello di San Francisco. Si parla di applicazioni e del loro prezzo di vendita.

I fatti risalgono al 2011 quando diversi acquirenti intentarono una class action contro Apple, accusandola dei aver monopolizzato la vendita di applicazioni, gonfiando eccessivamente i prezzi. Sebbene gli sviluppatori stabiliscano i prezzi di vendita delle loro app, infatti, Apple fa pagare una commissione del 30% su ogni acquisto che va ad incidere, ovviamente, sul prezzo finale.

Inizialmente, un giudice federale di Oakland, in California, aveva respinto le accuse, affermando che i consumatori non erano acquirenti diretti, perché le maggiori commissioni pagate gli venivano trasmesse dagli sviluppatori. La decisione si basava su una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti del 1977, che limitava i danni per condotta anticoncorrenziale a quelli direttamente sovraccaricati piuttosto che alle vittime indirette che hanno pagato un sovrapprezzo trasmesso da altri.


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 692 euro oppure da Amazon a 764 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone 2018: dimensioni display confermate dalle pellicole Olixar | Rumor

Secondo quanto emerso in rete, la Olixar avrebbe già avviato la produzione dei salva schermo per la nuova gamma iPhone. I device avranno display da 5.8, 6.5 e 6.1 pollici.

Apple dovrebbe lanciare tre nuovi smartphone nel 2018 dei quali uno sarà il successore dell'iPhone X, uno la versione Plus e l'ultimo un modello più economico. Nessun iPhone SE di seconda generazione, quindi, come già anticipato in alcuni articoli precedenti.

Secondo quanto riportato dal noto shop online di accessori e pellicole per dispositivi elettronici, MobileFun, Olixar avrebbe già avviato la produzione dei salvaschermo per la nuova gamma iPhone. I device avranno display da 5.8, 6.5 e 6.1 pollici. Quest'ultimo sarà la versione meno costosa, dotata di cornici laterali più generose e schermo LCD, anziché OLED come i modelli di fascia superiore.

Tutti e tre gli smartphone dovrebbero essere dotati di notch con FaceID per il riconoscimento 3D del volto e solo la versione Plus potrebbe implementare ben tre sensori d'immagine posteriori che andranno a migliorare ulteriormente le funzionalità basate sulla realtà aumentata.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

iPhone 2018: i mockup in video

Il sito Makotakara mostra in video i mockup dei tre smartphone

Apple lancerà tre nuovi modelli in autunno ed il sito Macotakara contribuisce a delinearne l'identikit hardware pubblicando un interessante video. Protagonisti sono i mockup dei tre smartphone, basati, secondo la fonte, sulle informazioni emerse nella catena dei fornitori asiatici - si tratterebbe di specifiche definitive e non suscettibili di ulteriori modifiche in corso d'opera.

Il modello con schermo da 5,8", ovvero il refresh dell'attuale iPhone X, misurerebbe 143,65 x 72,03 x 7,69 mm. Il terminale risulterebbe quindi 1 mm più largo rispetto al modello introdotto a fine 2017, ma la fonte sottolinea che ci potrebbero essere alcune discrepanze tra le fonti, alcune delle quali hanno incluso nel calcolo della dimensione anche l'altezza del pulsante.

Maktakara mostra poi l'iPhone con schermo OLED da 6,4", che avrebbe dimensioni pari a 157,53 x 77,4 x 7,85 mm. Un form factor simile a quello dell'attuale iPhone 8 Plus, rispetto al quale risulterebbe 1 mm più alto e 1 mm più largo. Il sito giapponese aggiunge che tale modello sarà equipaggiato con un comparto fotocamera simile a quello di iPhone X, tecnologia TrueDepth compresa - il relativo modulo avrebbe dimensioni analoghe.


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Tecnosell a 338 euro oppure da Amazon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tim Cook: domenica ad Amsterdam con Koen Kleijn e la fotografa Annet de Graaf

Tim Cook, il CEO di Apple, ha trascorso una piacevole domenica ad Amsterdam in compagnia dello storico Koen Kleijn e della fotografa Annet de Graaf.

Tim Cook ha trascorso una piacevole domenica ad Amsterdam in compagnia dello storico Koen Kleijn e della fotografa Annet de Graaf.

Quest'ultima è conosciuta per il sito Snap the City in cui pubblica scatti di vita quotidiana ambientati nella bella città olandese e realizzati esclusivamente con iPhone. Graaf afferma che da quasi 9 anni utilizza soltanto smartphone Apple per immortalare scorci nascosti o ritratti. Klejin è uno scrittore che ha realizzato numerosi libri in cui racconta la storia di Amsterdam e l'architettura che caratterizza i Paesi Bassi.