Micron SSD 5200: memorie NAND 64-layer e capacità fino a 7,68TB

Micron rilascia gli SSD serie 5200 con memorie NAND 3D 64-layer e capacità fino a 7,68TB

Micron amplia il proprio catalogo di SSD con la nuova linea 5200, rivolta soprattutto ad ambienti enterprise e caratterizzata dall'utilizzo delle nuove memorie NAND 64-layer dell'azienda statuitense.

Gli SSD Micron 5200 riprendono molte delle caratteristiche della precedente serie 5100, fatta eccezione per l'utilizzo delle NAND 3D TLC 64-layer, una tecnologia che, stando al produttore, dovrebbe ottimizzare le prestazioni ma soprattutto offrire una migliore affidabilità nel tempo.

Questa caratteristica permette al produttore di garantire un MTTF (mean time to failure) di 3 milioni di ore, il 50% in più rispetto ai 2 milioni di ore che rappresentano attualmente lo standard degli altri prodotti presenti sul mercato.


Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da Tiger Shop a 496 euro oppure da Amazon a 579 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Samsung SSD 860 PRO e 860 EVO ufficiali: specifiche e prezzi

Samsung presenta gli SSD 860 PRO ed 860 EVO con il nuovo controller MJX e capacità fino a 4TB

Samsung presenta ufficialmente i nuovi SSD consumer 860 PRO e 860 EVO, confermando quindi le indiscrezioni dei giorni scorsi e ampliando un catalogo già molto vasto. Parliamo dei diretti successori dei famosi Samsung 850 PRO/EVO, caratterizzati dall'utilizzo dell'interfaccia SATA 6 Gbps, capacità fino a 4TB, ma soprattutto del nuovo controller proprietario Samsung MJX.

Stando alle prime informazioni a disposizione, il nuovo controller Samsung MJX opera con una frequenza pari a 1 GHz, un netto passo in avanti rispetto alla precedente generazione che si fermava a 550 MHz. Gli SSD Samsung 860 PRO/EVO utilizzano memorie 64-layer 3D MLC V-NAND e una cache di LPDDR4 (fino a 4GB), il tutto per ottimizzare al meglio le prestazioni (soprattutto quando si parla di letture/scritture casuali 4K).

La serie 860 PRO è disponibile solo con form-factor 2,5", mentre per i Samsung 860 EVO sono previste anche le varianti M.2 2280 ed mSATA. Altro dato da segnalare è il dato relativo all'endurance che nel modello di punta 860 PRO 4TB arriva a 4800 TBW (il Samsung 850 PRO 4TB si fermava a 600 TBW).


Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da Tiger Shop a 496 euro oppure da Amazon a 579 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Acer annuncia Chromebox con Intel Core di 8a gen. e due nuovi Chromebook

Dopo gli annunci fatti al CES di Las Vegas, Acer amplia ulteriormente la sua gamma di device basati su Chrome OS, tra questi un Chromebook con connettività 4G LTE integrata ed una nuova Chromebox con…

Dopo gli annunci fatti al CES di Las Vegas, Acer amplia ulteriormente la sua gamma di device basati su Chrome OS, tra questi un Chromebook con connettività 4G LTE integrata ed una nuova Chromebox con processore Intel Core di 8a generazione.

La Chromebox CXI3 ha un profilo sottile e può essere posizionata sia in orizzontale che in verticale grazie ad un apposito stand. Sulla parte frontale ci sono uno slot per microSD, due porte USB, il tasti di accensione ed il jack audio da 3.5mm. Sul retro, invece, una Gigabit Ethernet, altre tre porte USB, porta HDMI ed una USB-C.

Mancano ancora informazioni per quanto riguarda la disponibilità di questa Chromebox CXI3 che sarà comunque destinata sia al mercato consumer che a quello educativo.


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact è in offerta oggi su a 427 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

BETT 2018: nuovi portatili Chrome OS e Windows 10 per le scuole

Alla conferenza sulle tecnologie per il mondo educational BETT 2018 sono arrivati nuovi portatili Chrome OS e Windows 10 pensati per le scuole.

Alla conferenza sulle tecnologie per il mondo educational BETT 2018 sono arrivati nuovi portatili Chrome OS e Windows 10 pensati per le scuole. I produttori interessati sono Lenovo e JP, che però opera nei mercati emergenti.

La lineup di Lenovo consta di due macchine Windows e tre Chrome OS, anche se prevedibilmente i punti in comune sono molti. L'entry level 100e è praticamente lo stesso dispositivo, sistema operativo a parte: costa appena 189 dollari in versione Windows 10, che salgono a 219 con Chrome OS (anche la variante Windows ha lo stesso prezzo globalmente).

Ha processore Intel Celeron N3350 (Apollo Lake), 4 GB di RAM e 32 GB di archiviazione. Il display è da 11,6 pollici, ha risoluzione HD e trattamento anti-riflesso. La batteria è da 42 Wh, che garantisce un'autonomia di 10 ore.


Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 579 euro oppure da Amazon a 620 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intel Optane MEM M10 appare online, ecco i prezzi in pre-ordine

Intel potrebbe presentare a breve le nuove memorie cache Optane MEM M10, già disponibile in pre-ordine negli USA

Optane MEM M10 è la nuova linea di memorie cache che Intel potrebbe presentare a breve sul mercato. Negli USA, infatti, quelle che sembrano essere le memorie cache di nuova generazione dell'azienda di Santa Clara sono già disponibili in pre-ordine in diversi shop online.

Aspettando un comunicato ufficiale del produttore, soprattutto per avere dettagli tecnici approfonditi, possiamo dirvi che Optane MEM M10 sarà disponibile in tagli da 16, 32 e 64 GB, raddoppiando quindi la capacità dei modelli Optane di prima generazione che si fermavano a 32GB.

Optane MEM M10 mantiene poi il classico formato M.2 2280 con interfaccia PCI-E gen 3.0 (NVMe) e sfrutta la tecnologia 3D XPoint a 20nm, sviluppata da Intel con Micron.


Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 144 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

SK Hynix: memorie GDDR6 fino a 14 Gbps già disponibili

SK Hynix redne disponibili le prime memorie GDDR6 da 8Gb e prestazioni fino a 14 GBps

SK Hynix aggiorna il proprio catalogo di memorie e rende disponibili i primi chip GDDR6 8Gb, seguendo quindi il recente annuncio di Samsung relativo alle GDDR6 16Gb da 18 Gbps. L'azienda, che già aveva confermato i suoi piani allo scorso GTC, offre attualmente 4 varianti, tutte con densità 8Gb (quindi 1GB) e prestazioni che arrivano a un massimo di 14 Gbps.

In dettaglio, SK Hynix offre due modelli con part number H56C8H24MJR-S2C e due con H56C8H24MJR-S0C. Le varianti S2C hanno un'elevata efficienza, riuscendo a offrire prestazioni fino a 14 e 12 Gbps, rispettivamente con 1,35 e 1,25 Volt; i modelli con suffisso S0C invece offrono performance fino a 12 e 10 Gbps con una tensione di 1,35 e 1,25 Volt.

L'offerta di Samsung sulla carta sembra decisamente più allettante, non solo per prestazioni, ma anche per densità; molto dipenderà dai prezzi, ma è certo che la presenza di prodotti entry-level GDDR6 sarà determinante per la diffusione di questa nuova tipologia di memoria, soprattutto sulle schede grafiche di prossima generazione.


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact è in offerta oggi su a 427 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Intel Core i5-8600 e Core-i3 8300 in arrivo il 14 febbraio | Rumor

Intel potrebbe presentare nuovi processori della serei Coffee Lake S il prossimo 14 Febbraio

Intel potrebbe introdurre nuovi processori desktop della serie Coffee Lake S il 14 febbraio, questo è quanto emerge dalle ultime indiscrezioni trapelate in rete nelle ultime ore.

I dettagli sono forniti da un rivenditore australiano che ha inserito in catalogo processori come Core i5-8600, Core i5-8500 e Core i3-8300 con disponibilità attesa per il 14 febbraio. Anche diversi shop statunitensi iniziano ad aggiungere a listino nuove CPU Intel Coffee Lake S, con modelli che vanno dai più economici Celeron/Pentium, ai prodotti della serie Core.

Parliamo quindi di processori con moltiplicatore di clock bloccato che probabilmente saranno affiancati anche da nuove schede madri, si presume con chipset B360, H370 e H310. Al momento, infatti, l'unica opzione per i processori Intel Coffee Lake S serie 8000 è il chipset Z370, troppo costoso da abbinare ad una CPU economica (e bloccata) come può essere un Core i3 o un Pentium.


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact è in offerta oggi su a 427 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Le APU AMD Raven Ridge supportano DDR4 da 2933 MHz

Le nuove APU AMD Raven Ridge offrono supporto nativo alle memorie DDR4 2933 MHz

Le prime APU AMD Raven Ridge Ryzen 5 2400G e Ryzen 3 2200G debutteranno ufficialmente sul mercato il 12 di febbraio e saranno indirizzate soprattutto alla fascia media del segmento PC-desktop. Si tratta di soluzioni molto attese perchè utilizzeranno una componente CPU basata su architettura Zen x86 e grafica integrata Radeon Vega, un binomio che già ha mostrato buoni risultati e che permetterà di avere discrete prestazioni in ambito gaming senza spendere troppo.

E' noto che il chip Vega di queste APU non dispone di una memoria dedicata e quindi andrà a sfruttare la RAM di sistema, che, inevitabilmente, inciderà sulle prestazioni grafiche del chip. Per questo motivo AMD ha integrato su queste APU un controller DDR4 Dual-Channel con supporto nativo 2933 MHz, un netto passo in avanti rispetto ai Ryzen di prima generazione che si fermavano a 2667 MHz.

Ryzen 5 2400G e Ryzen 3 2200G sono entrambe APU quad-core; il primo offre una frequenza 3,6/3,9 GHz, supporto SMT (8 thread) e una GPU Vega 11 da 704 Stream Processor, il secondo invece ha un clock di 3,5/3,7 GHz, non supporta SMT e monta una GPU Vega 8 da 512SP. Entrambi i prodotti saranno compatibili con le attuali schede madri con socket AM4.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 719 euro oppure da Amazon a 812 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Schede Video: scorte scarse e prezzi alti per il mining. Nvidia interviene

NVIDIA non accetta l’attuale andamento del mercato e prepara opportune contromisure che si snodano partendo da un principio di base: le schede video devono essere vendute in primo luogo ai…

Le cronache degli ultimi mesi hanno evidenziato un fenomeno piuttosto preoccupante per i videogiocatori che hanno in programma di sostituire la propria scheda video, ovvero l'innalzamento dei prezzi determinato dall'impiego di tali componenti non per il gaming, quanto piuttosto per il mining delle criptovalute.

Individuata una richiesta elevata, e preso atto della rapidità con cui le scorte si esauriscono, i rivenditori hanno fatto lievitare oltre misura i prezzi delle GPU: per avere alcuni parametri di riferimento la Radeon RX Vega 64 ha superato i 2000 dollari, mentre la Geforce GTX 1080ti oltre 1600.

NVIDIA non accetta l'attuale andamento del mercato e prepara opportune contromisure che si snodano partendo da un principio di base: le schede video devono essere vendute in primo luogo ai videogiocatori e non ai miner. In una dichiarazione rilasciata al sito ComputerBase.de, l'azienda sottolinea:


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 399 euro oppure da Amazon a 520 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Recensione Minix Neo N42C-4 con Windows 10 Pro e Apollo Lake

Recensione a Minix Neo N42C-4, nuovo Mini PC Windows 10 Pro con CPU Apollo Lake, RAM aggiornabile, SSD M.2 e 3 uscite video. Benchmark, analisi hardware e considerazioni sul prezzo di vendita.

Minix Neo N42C-4 è un Mini PC con processore Intel Apollo Lake e possibilità di aggiornare RAM e spazio di archiviazione. Segue (e potenzia) il vecchio Neo Z84-3, e continua ad usare una licenza di Windows 10 Pro per una dichiarata propensione al settore aziendale. Costa 299 euro su Amazon Italia. Il prezzo di listino è più alto rispetto ai simili già in commercio, ma ci sono dei buoni motivi.

Il primo riguarda la componentistica. Minix Neo N42C-4 usa una eMMC 5.1 con interfaccia HS400 e tecnologia MLC, più veloce delle eMMC comuni. I 32 GB di archiviazione possono essere inadeguati (7 GB al primo avvio, 14 GB liberi dopo una pulizia con Disk Cleanup), ma la velocità di lettura e scrittura bilancia questa scelta. Il Mini PC può essere aggiornato con un modulo M.2 SATA a 6 Gbps così da guadagnare altre prestazioni. E può usare questa SSD come periferica di avvio predefinita.

Ottimi anche i chip di rete wireless e wired. Su iperf, la Wi-Fi ac e la LAN 1000 hanno tra i migliori risultati della categoria Mini PC, doppi rispetto alle alternative più economiche. Minix ha scelto un design con antenne interne senza perdere efficacia. Altre chicche: le tre USB 3.0 native, il modulo TPM 2.0 integrato, la qualità dell'assemblaggio interno.


Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 616 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE