Minix NEO C Plus: hub USB Type-C con 9 porte, comprese 2 HDMI

Minix NEO C Plus è il primo adattatore USB Type-C con doppia HDMI

Minix amplia la propria offerta di accessori USB con il NEO C Plus, il primo adattatore USB Type-C a integrare due porte HDMI e capace di gestire due display esterni con risoluzione 4K a 30 FPS. Stando alle specifiche dichiarate dal produttore, il dispositivo supporta le modalità Triple Mirror ed Dual Extend dei MacBook, mentre al momento non è chiaro come venga gestita la doppia porta HDMI da Windows.

Esteticamente il NEO C Plus risulta piacevole e compatto, presenta uno chassis in alluminio spazzolato da 14x49x112,5mm, ed è disponibile nelle colorazioni Space Gray e Silver. L'adattatore è già disponibile tramite il sito del produttore o presso i partner autorizzati a un prezzo di 79,90 euro.

Minix NEO C Plus però offre decisamente di più; parliamo di un hub USB Type-C dotato di nove porte che possono funzionare simultaneamente, caratteristica questa che può aiutare a migliorare la produttività in ambito lavorativo. Più in dettaglio, a bordo troviamo le due HDMI, tre porte USB 3.0, una porta Gigabit LAN, lettori SD e microSD (max UHS-1/104 MB/s) e connettore USB Type-C per l'alimentazione di dispositivi esterni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Western Digital annuncia le nuove NAND 3D QLC 96-layer da 1,33 Tb

Western Digital è pronta per la produzione delle nuove NAND QLC per SSD ad altissima capacità

Western Digital ha completato con successo lo sviluppo delle nuova architettura per le NAND 3D QLC 96-layer di seconda generazione, un traguardo importante che permetterà al produttore di offrire una densità di 1,33 Tb in un singolo chip di memoria. Sviluppate dalla joint-venture con Toshiba, le nuove NAND QLC (quattro bit per cella) permetteranno di assemblare SSD ad altissima capacità, anche se allo stesso tempo non saranno esenti da compromessi. Stando al comunicato del produttore, vedremo questa nuova tipologia di NAND sui prodotti consumer con brand Sandisk, ma a quanto pare non mancheranno soluzioni enterprise.

Le NAND QLC scrivono 4 bit per cella, una caratteristica che influisce direttamente sulla loro durata; rispetto a una TLC (tre bit per cella) per esempio, la QLC ha un'endurance inferiore, tuttavia le ottimizzazioni di questa ultima generazione dovrebbero permettere di aumentare la vita media degli SSD QLC, avvicinandosi ai valori di quelli con NAND TLC.

Al momento Western Digital non ha fornito dati precisi sull'endurance di queste memorie; sappiamo che una NAND TLC può resistere più o meno a 3000 cicli P/E (Program/Erase), quindi molto probabilmente le nuove QLC di Western Digital saranno al di sotto di questa soglia. C'è da considerare infine che le NAND QLC sono meno performanti delle TLC (nonchè delle MLC), tuttavia la presenza di più canali potrebbe in qualche modo compensare le prestazioni degli SSD basati su questa tipologia di memoria.


Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30 è in offerta oggi su a 399 euro oppure da Media World a 529 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

AMD Ryzen 2, le prossime CPU consumer potrebbero avere più di 8 core

I processori Ryzen serie 3000 potrebbero avere più di otto core grazie al processo produttivo a 7nm

I futuri processori AMD Ryzen 2, o serie 3000, potrebbero portare un'interessante novità che riguarda l'aumento del numero dei core. Fino ad ora, le CPU AMD Ryzen socket AM4 (di prima e seconda generazione) hanno offerto un massimo di otto core con supporto SMT (Ryzen 7), costrigendo di fatto Intel a portare sul mercato i primi modelli a 6 core (Core 8000). Con Intel pronta a presentare il suo primo processore a 8 core per la fascia mainstream, AMD non starà certo a guardare, e aiutata dal nuovo processo produttivo a 7nm, alzerà sicuramente l'asticella prestazionale dei nuovi Ryzen 3000.

In un video pubblicato da MSI per il debutto delle schede madri con chipset AMD 450, l'azienda taiwanese svela che queste motherboard sono compatibili con CPU AMD Ryzen a 8 e più core, un'indicazione che lascia intuire come la prossima generazione di CPU Ryzen possa supportare configurazioni a 10, 12 o addirittura 16 core.


Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 412 euro oppure da ePrice a 467 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

HP Z2, le nuove workstation entry-level potenti e versatili

HP presenta 4 nuove workstation entry-level basate su processori Intel e una buona flessibilità I/O

HP ha presentato la sua nuova linea di workstation entry-level che prevede i quattro modelli HP Z2 Mini, HP Z2 Small Form Factor, HP Z2 Tower e HP EliteDesk 800. Pensati per progettisti, architetti, professionisti creativi, e in generale per applicazioni finanziarie o aziendali, questi sistemi promettono di migliorare la produttività, assicurando prestazioni ottimali, espandibilità e sicurezza.

La richiesta che viene espressa più di frequente dai professionisti creativi e da altri utenti ‘evoluti’ è l’esigenza di PC ad alte prestazioni progettati per le loro esigenze. Il nostro nuovo portafoglio di workstation HP Z indirizza questa richiesta, offrendo loro workstation entry-level tra le più potenti al mondo”, ha dichiarato Gwen Coble, direttore della divisione Workstations, Thin Clients, Retail Solutions and Immersive Computing di HP Inc. per l’area EMEA. “Combinando prestazioni grafiche superiori, opzioni di configurazione flessibili ed esperienze software integrate in queste workstation desktop tra le più sicure al mondo2, la nuova linea HP Z è stata pensata per liberare la creatività, massimizzare la produttività e reinventare i flussi di lavoro.

HP Z2 Mini G4 coniuga un design compatto (2,7 litri) a prestazioni top di gamma. A bordo troviamo processori Intel della serie Xeon fino a 6 core, affiancati a GPU NVIDIA Quadro P600/P1000 o in alternativa a una AMD Radeon Pro WX4150. Nonostante le dimensioni ridotte, l'azienda assicura un sistema di dissipazione efficiente e silenzioso, permettendo cosi di installare la workstation direttamente sulla scrivania o dietro allo schermo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

GPD Pocket 2: il portatile in miniatura ci riprova su Indiegogo

Nuovo processore, design migliorato e parco connessioni migliorato tra le principali novità.

GPD Pocket ha catturato l'attenzione di chi è alla ricerca di un portatile votato alla massima portabilità. Con il suo display da 7", una tastiera e una dotazione di porte completa, il dispositivo è diventato un sogno per qualcuno - e un sogno infranto in alcuni casi per i vari aspetti migliorabili. GPD prova a migliorare il progetto iniziale con il GPD Pocket 2, ovvero la versione riveduta e corretta del portatile che sarà realizzata tramite la campagna di crowdfunding attivata su Indiegogo.

Le principali novità del nuovo modello comprendono il processore Intel Core M3-7Y30 Kaby Lake, che prende il posto del precedente Intel Atom X7, una scocca in lega di magnesio dallo spessore ulteriormente ridotto (misura 8,5 mm nel punto più sottile), cornici dello schermo più contenute e una dotazione di porte più ricca. Lo schermo FullHD ripropone la diagonale da 7" vista nella prima iterazione del portatile in miniatura.

Il prospetto delle caratteristiche tecniche complete comprende:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Surface Pro diventa un mini Surface Studio: nuova docking station Kensington

Come l’esclusivo e spettacolare all-in-one Microsoft, ha una basetta (con un gran numero di porte) e una cerniera che permette di usare il dispositivo a più angolazioni – inclusa anche l’ormai…

Kensington SD7000 è una docking station per Surface Pro fortemente ispirata al Surface Studio. La società californiana l'ha appena presentata, e ha un prezzo di listino di 299 dollari. Come l'esclusivo e spettacolare all-in-one Microsoft, ha una basetta (con un gran numero di porte) e una cerniera che permette di usare il dispositivo a più angolazioni - inclusa anche l'ormai iconica "modalità disegno".

Da notare che Surface Pro è anche in grado di sfruttare tutte le potenzialità del controller Surface Dial, essendo uno dei pochi dispositivi che riescono a riconoscerlo quando è appoggiato sul display. Un connubio perfetto per ogni artista, insomma. Uno dei lati è anche magnetico per reggere la Surface Pen.


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Clicksmart a 289 euro oppure da ePrice a 339 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vendite hard disk in calo, Western Digital chiuderà l’impianto di produzione in Malesia

La crisi del mercato hard disk costringe Western Digital a chiudere il grande impianto di produzione situato in Malesia

Western Digital chiuderà l'impianto di produzione di hard disk situato a Petaling Jaya (Malesia), una decisione importante che arriva a seguito di un drastico calo della domanda di hard disk. Le cause di questo crollo sono da ricercare ovviamente nella crescita esponenziale del mercato SSD e delle memorie NAND, sempre più economiche e allo stesso tempo affidabili.

Il sito di Petaling Jaya interromperà la produzione di hard disk entro la fine del prossimo anno, focalizzandosi successivamente sulla produzione di unità flash. Western Digital è presente in Malesia dal 1973; inizialmente attiva nella produzione di semiconduttori, nel 1994 convertì le linee di produzione per l'assemblaggio di hard disk con un organico di ben 13000 dipendenti. Nel 2011 l'impianto venne affiancato da un'ulteriore struttura per la ricerca e sviluppo con un investimento da 1,2 miliardi di dollari.

La crisi del mercato hard disk è iniziata ormai da qualche anno; già nel 2016 infatti, la controllata di WD, HGST Technologies Malaysia, fu costretta a chiudere un altro stabilimento situato a Bayan Lepas, (Penang, Malaysia). Quest'ulteriore chiusura del sito di Petaling Jaya, lascerà Western Digital con due soli stabilimenti, entrambi situati in Thailandia (Bang Pa-In e Prachinburi).


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 267 euro oppure da Amazon a 342 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

AOC: monitor IPS da 31,5″ QHD con FreeSync a 249 euro

AOC Q3279VWFD8 è un monitor tuttofare con pannello IPS da 31,5″ e supporto FreeSync

AOC aggiunge a catalogo il monitor Q3279VWFD8, un display dalle specifiche tecniche interessanti che punta molto sulla versatilità e soprattutto sul prezzo aggressivo. Siamo di fronte a un monitor tuttofare, caratterizzato da un'ampia diagonale (31,5") che permette di lavorare in multi-tasking, ma allo stesso tempo di spaziare fino al gaming grazie a un pannello IPS che supporta la tecnologia FreeSync.

Con un tempo di risposta pari a 5 ms, AOC Q3279VWFD8 non è proprio la scelta ideale per i gamer incalliti, tuttavia la risoluzione QHD (2560 x 1440 pixel) con refresh fino a 75 Hz potrebbe risultare un valido compromesso per i casual-gamer. Le altre caratteristiche tecniche sono in linea con altri monitor IPS: in questo caso AOC usa un pannello 8bit+FRC (1,07 miliardi di colori) con copertura NTSC 88%, angoli di visuale (178/178°), contrasto tipico 1200:1 e luminosità 250 cd/m2.

Quanto al design, il monitor AOC risulta piuttosto lineare e si adatta a qualsiasi ambiente grazie a una finitura nera lucida, cornici sottili e piedistallo con finitura in argento. Il reparto connessioni infine, offre HDMI 1.4, VGA, DVI, DisplayPort 1.2 e connettore audio jack da 3,5 mm. AOC Q3279VWFD8 sarà disponibile in Italia entro la fine di luglio a un prezzo di 249 euro IVA inclusa.


Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium è in offerta oggi su a 373 euro oppure da ePrice a 437 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Chrome OS permetterà di continuare la lettura delle schede Chrome aperte su Android

Sarà Chrome OS stesso a suggerire quali schede aperte su Android continuare a leggere. I suggerimenti saranno al massimo due, e non includeranno pagine aperte più di due ore prima. Sarà anche…

Google sta lavorando a uno strumento di sincronizzazione avanzato per Chrome su Chrome OS, che permetterà di riprendere la lettura di una pagina dal punto esatto in cui si era arrivati sul dispositivo su cui era stata aperta inizialmente (per ora c'è menzione solo di Android). Lo indica un nuovo commit nel codice sorgente è stato scovato dai ragazzi di xda-developers.

L'attuale strumento di sincronizzazione delle schede di Chrome è evoluto molto nel tempo, ma fino a questo livello non è mai arrivato. Quando si apre una pagina già aperta su altri dispositivi attraverso il menu Schede recenti (mobile) o Cronologia, si riparte sempre dall'inizio. Dover scrollare manualmente fino al punto in cui si era arrivati può essere piuttosto scomodo per alcuni, per esempio chi legge spesso articoli molto lunghi.

Stando a quanto emerso dal codice, sarà Chrome stesso a suggerire quali schede aperte su Android continuare a leggere. I suggerimenti saranno al massimo due, e non includeranno pagine aperte più di due ore prima. Sarà anche possibile, opzionalmente, includere l'ultima scheda tra i risultati di ricerca e addirittura far sì che compaia nel launcher.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 267 euro oppure da Amazon a 342 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Grazie alla porta VirtualLink useremo un solo cavo USB Type-C per i visori VR

È una nuova modalità alternativa dello standard USB-C pensata specificamente per questo settore: l’ha presentata un consorzio guidato da NVIDIA, Oculus, Valve, AMD e Microsoft.

I prossimi visori VR useranno un solo cavo per connettersi ai computer, grazie a VirtualLink. È una nuova modalità alternativa dello standard USB-C pensata specificamente per questo settore: l'ha presentata un consorzio guidato da NVIDIA, Oculus, Valve, AMD e Microsoft.

Oltre agli ovvi vantaggi di dipendere da un singolo cavo invece che da due (tipicamente HDMI e USB), VirtualLink permetterà anche di portare la VR su dispositivi più sottili e compatti, come per esempio ultrabook e convertibili (potenza di calcolo permettendo, s'intende).

In consorzio si è assicurato che la porta VirtualLink sia in grado di gestire senza problemi svariate generazioni di dispositivi. Comprende:


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 267 euro oppure da Amazon a 342 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE