Huawei Mate 10 e 10 Pro: parte la Closed Beta cinese per la EMUI 8.1

Huawei ha dato il via al programma di Closed Beta dedicato a Huawei Mate 10, Mate 10 Pro e Porsche Design, attraverso il quale una ristretta cerchia di utenti potrà testare la nuova ROM cinese basata…

Huawei ha dato il via al programma di Closed Beta dedicato a Huawei Mate 10, Mate 10 Pro e Porsche Design, attraverso il quale una ristretta cerchia di utenti potrà testare la nuova ROM cinese basata su EMUI 8.1 e Android 8.1 Oreo.

Al momento è previsto un totale di 2000 partecipanti; 1000 slot sono riservati agli utenti Mate 10 (ALP-AL00 e ALPTL00), mentre altri 1000 sono divisi tra quelli Mate 10 Pro e Porsche Design (BLA-TL00 e BLA-AL00). Ovviamente, trattandosi di un test riservato agli utenti cinesi, non è possibile testare la ROM anche sui dispositivi europei, tuttavia è particolarmente interessante restare aggiornati sugli sviluppi del firmware dei dispositivi top di gamma Huawei, in modo da sapere in anticipo cosa potrà giungere anche sul nostro mercato.

Per ora non è chiaro se il nuovo firmware includa anche l'attesa funzione GPU Turbo, quindi ci toccherà attendere i primi feedback da parte degli utenti che hanno avuto modo di installarla sul proprio dispositivo.

(aggiornamento del 20 June 2018, ore 19:46)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei: Kirin 1020 potrebbe essere il SoC di punta del 2019 | Rumor

Huawei potrebbe presentare il nuovo Kirin 1020 nel 2019, un SoC che punta tutto su livelli di potenza estremamente elevati e supporto al 5G

Huawei è al lavoro sul prossimo Kirin 980, il SoC di nuova generazione che debutterà sul nuovo Mate 20 nel corso di questo autunno, che sembra già mostrare risultati interessanti presso le principali piattaforme di benchmark. Stando a delle nuove indiscrezioni, pare che Kirin 980 non sarà l'unica carta vincente di Huawei nel 2019: a cambiare notevolmente le carte in tavola ci penserà il misterioso Kirin 1020, un SoC in grado di sprigionare una potenza elevatissima e di offrire supporto alle reti 5G.

Secondo quanto riferito dai colleghi di GizChina, il presunto Kirin 1020 potrebbe ottenere punteggi AnTuTu quasi doppi rispetto a quelli realizzati dall'attuale Kirin 970. Si parla di circa 400.000 punti - a discapito dei 217.000 circa ottenuti da Kirin 970 - un valore in grado di superare i già elevatissimi risultati ottenuti dal primo passaggio di Kirin 980, fermatosi a circa 356.000 punti.

Huawei dovrebbe avviare la produzione di massa di Kirin 1020 non appena le prime reti 5G cominceranno ad essere disponibili, quindi a 2019 inoltrato. Il vero punto di forza di questo SoC, infatti, è proprio il supporto alla connettività di nuova generazione, cosa che non sarà possibile con l'imminente Kirin 980.


Stile classico, prestazioni ottime e prezzo contenuto? Huawei P8 Lite 2017 è in offerta oggi su a 129 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei P20 Pro: cartellone pubblicitario entra nel Guinness dei primati

Huawei è entrata ancora una volta nel Guiness dei primati grazie ad un cartellone pubblicitario di Pro 20 Pro in Spagna.

Huawei è entrata nel Guiness dei primati grazie ad un cartellone pubblicitario che ha per protagonista lo smartphone top di gamma Huawei P20 Pro.

Il manifesto, collocato nella prestigiosa Plaza de España di Madrid, ha un superficie di 5.673 metri quadrati ed è stato insignito ufficialmente come il più grande cartellone pubblicitario al mondo lo scorso 12 giugno. Con il titolo "Il futuro è arrivato", il cartellone mostra un'immagine realizzata dal fotografo Eugenio Recuenco, una rivisitazione in chiave moderna del tema dell'Annunciazione.

Anche il precedente record apparteneva a Huawei grazie ad un cartellone pubblicitario affisso sempre a Madrid, ma con una dimensione leggermente inferiore e pari a 5.265,12 metri quadrati.

(aggiornamento del 20 June 2018, ore 10:41)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei P9 al capolinea: Android Oreo non arriverà

Huawei P9 giunge al capolinea: non ci sarà alcun aggiornamento ad Android 8.0 Oreo. La notizia giunge in maniera ufficiosa attraverso una email inviata dall’assistenza Huawei UK

Huawei P9 giunge al capolinea: non ci sarà alcun aggiornamento ad Android 8.0 Oreo. La notizia giunge in maniera ufficiosa attraverso una email inviata dall'assistenza Huawei Support UK ad un utente che ha chiesto informazioni riguardo le tempistiche con cui sarebbe stato rilasciato per tutti il tanto atteso update - che ricordiamo è arrivato sotto forma di beta.

La risposta non è stata certamente quella attesa, dal momento che l'operatrice ha confermato che Huawei P9 non riceverà Android Oreo. Dopo diverse fasi di test è emerso che l'hardware dello smartphone non è in grado di supportare questo aggiornamento senza incorrere in problemi per molte delle sue funzionalità, i quali portano a blocchi, instabilità e consumi anomali.

Ricordiamo che Huawei P9 è giunto sul mercato con Android 6.0 Marshmallow e ha ricevuto esclusivamente un major update ad Android 7.0 Nougat. La notizia di oggi non sarà certo accolta con favore da molti degli utenti che attendevano l'ultimo aggiornamento e conferma ancora una volta il poco impegno verso il rilascio dei major update.

(aggiornamento del 19 June 2018, ore 20:26)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei P10 e P10 Plus ricevono le patch di giugno in Italia

Huawei P10 e P10 Plus si aggiornano in Italia introducendo le patch di sicurezza di giugno.

Huawei ha avviato la distribuzione di un nuovo aggiornamento software per P10 e P10 Plus, i due top di gamma annunciati lo scorso febbraio 2017 dall'azienda cinese.

Praticamente identiche le novità integrate in questo nuovo update, già disponibile per il download via OTA anche sui dispositivi italiani no brand e dal peso di 300MB. Tra queste, secondo le informazioni presenti nel changelog ufficiale, Huawei fa riferimento all'introduzione delle più recenti patch di sicurezza di giugno 2018.

Non dovrebbero inoltre mancare i classici miglioramenti prestazionali e fix di bug noti. Le nuove build di riferimento sono la VTR-L09 8.0.0.370(C432) per Huawei P10 e VKY-L09 8.0.0.370(C432) per Huawei P10 Plus.

(aggiornamento del 19 June 2018, ore 17:45)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei, brevetto per uno smartphone quasi a tutto schermo

Un brevetto Huawei avvicina l’obbiettivo di uno smartphone a tutto schermo.

Huawei sembrerebbe voler tracciare il futuro degli smartphone a tutto schermo con un nuovo brevetto, volto ad eliminare quasi totalmente le cornici (tacca comprese), per arrivare ad un solo ed unico obbiettivo: un display in grado di coprire il 100% della superficie frontale.

Mentre sempre più produttori stanno cercando di avvicinarsi a questo traguardo, primo fra tutti Vivo con il suo Nex o Oppo con il Find X ufficializzato proprio oggi, il brevetto depositato da Huawei a febbraio 2018, ed approvato il 7 giugno scorso, descriverebbe come realizzare un dispositivo quasi privo di cornici su tutti i lati, sostituendo il frame laterale in metallo con particolari strisce metalliche, incollate in una certa posizione, in modo da fissare e proteggere lo schermo.

Sui lati del dispositivo non verrebbe montata alcuna cornice, e grazie all'impiego della colla e di queste particolari strisce metalliche, il display riuscirebbe a rimanere ben saldo nel suo alloggiamento, senza sacrificare alcuni aspetti importanti come l'impermeabilità o la resistenza alla polvere.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 879 euro oppure da ePrice a 993 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei P20 Pro: build B131 con patch di giugno e modifiche alla UI della camera

Huawei P20 Pro si aggiorna, cambiamenti alla UI fotocamera, patch di giugno ed altre novità.

Un nuovo aggiornamento per Huawei P20 Pro, non ancora approvato ma identificato con l'applicazione Firmware Finder, sembrerebbe in dirittura d'arrivo per il rilascio tramite OTA. I colleghi di AndroidSoul hanno effettuato il passaggio alla nuova versione utilizzando il tool Huawei Recovery Updater, analizzando quelle che dovrebbero essere le prime novità.

L'aggiornamento, contrassegnato dal numero di build B131, modifica alcuni elementi dell'interfaccia della fotocamera, come il pulsante dello zoom, spostato nella parte inferiore dello schermo con il cerchio sostituito da un quadrato. Le patch di sicurezza vengono aggiornate al mese di giugno 2018, viene poi risolto un problema con Google Assistant, ed infine, non mancano ottimizzazioni sui consumi, prestazioni e stabilità del sistema.

Come già detto, l'aggiornamento non è ancora disponibile tramite OTA, la distribuzione prenderà quindi il via per tutti i dispositivi compatibili nel corso dei prossimi giorni.

(aggiornamento del 19 June 2018, ore 09:16)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei esclusa dalla gara per il 5G anche in Australia

Huawei non potrà partecipare alle gare per l’assegnazione degli appalti per la fornitura di attrezzature destinate all’infrastruttura 5G australiana, stando a quanto riportato dai media locali.

Huawei non potrà partecipare alle gare per l'assegnazione degli appalti per la fornitura di attrezzature destinate all'infrastruttura 5G australiana, stando a quanto riportato dai media locali.

Le motivazioni sembrano essere le stesse che hanno portato all'esclusione della società cinese anche negli USA, ovvero il timore suscitato dal controllo esercitato dal governo cinese su Huawei. Il coinvolgimento di Huawei in aspetti chiave dello sviluppo delle comunicazioni di prossima generazione - secondo il governo USA e australiano - potrebbe offrire a Pechino la possibilità di spiare i Paesi rivali senza troppa fatica.

Huawei ha risposto all'Australia tramite una lettera aperta pubblicata da John Lord - capo di Huawei Australia - e altri esponenti del CDA. Nella lettera si legge che i commenti fatti sulla società sono il frutto di cattiva informazione e non sono basati su alcun fatto. Huawei dichiara di operare in 170 Paesi sotto il pieno rispetto delle normative locali e che in Brasile, Canada e Nuova Zelanda la società di occupa di lavorare a stretto contatto con le autorità locali per lo sviluppo della rete 5G, essendosi aperta spontaneamente a qualsiasi forma di controllo che permetta di chiarire la sua posizione.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Huawei P20 Lite: patch di maggio e miglioramenti Face Unlock e Bluetooth

Huawei P20 Lite si aggiorna in Italia introducendo patch di maggio e miglioramenti alla funzionalità sblocco col sorriso

Huawei ha rilasciato un nuovo aggiornamento software per P20 Lite, lo smartphone ufficializzato un po' a sorpresa lo scorso marzo con qualche giorno di anticipo rispetto alle attese.

Grazie a questo nuovo update, già disponibile per il download via OTA anche in Italia per i dispositivi no brand, l'azienda cinese ha introdotto diverse novità tra cui un miglioramento della sicurezza del sistema operativo Android con le patch di sicurezza di maggio 2018 e miglioramenti relativi alla funzionalità di Sblocco col sorriso in condizioni di scarsa illuminazione.

L'aggiornamento ha un peso di 252MB ed è identificabile con la build ANE-KX1 8.0.0.135 (C432).

(aggiornamento del 14 June 2018, ore 19:00)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

La tecnologia GPU Turbo di Huawei arriverà su tanti smartphone non recenti

Interessanti novità per molti possessori di smartphone Huawei e Honor appassionati di gaming in mobilità: la società ha confermato che la modalità GPU Turbo verrà resa disponibile su tanti vecchi…

Huawei ha annunciato la nuova tecnologia GPU Turbo in occasione della presentazione di Honor Play e di Honor 9i. Ricordiamo che questa nuova modalità promette di rivoluzionare le GPU basate su core Mali presenti sui SoC Kirin, dal momento che dovrebbe offrire sino al 60% di performance grafiche in più con dei consumi ridotti del 30%; una situazione apparentemente win-win troppo bella per essere vera, che andrà testata con attenzione (maggiori dettagli nell'articolo dedicato).

Oggi giungono interessanti novità per molti possessori di smartphone Huawei e Honor appassionati di gaming in mobilità: la società ha confermato che la modalità GPU Turbo verrà resa disponibile su tanti vecchi dispositivi tramite un aggiornamento software. Non soltanto top di gamma, dal momento che la lista include anche molti dispositivi delle varie serie Lite, Enjoy e Nova, senza dimenticare la serie Mate 9 del 2016.

Come potete vedere dall'immagine, la distribuzione comincerà dalla fine di giugno per i top di gamma della famiglia Mate 10, per poi espandersi ai P20 nel corso di luglio, quindi saranno davvero in tanti coloro che potranno accedere al GPU Turbo senza dover cambiare il proprio smartphone. Davvero una mossa interessante.


Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus è in offerta oggi su a 474 euro oppure da ePrice a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE