Gli smart speaker di Facebook dovrebbero arrivare ad ottobre

Gli smart speaker di Facebook, identificati con i nomi in codice Fiona e Aloha, dovrebbero debuttare ad ottobre, stando ad una fonte riportata da Digitimes

Gli smart speaker di Facebook, identificati con i nomi in codice Fiona e Aloha, dovrebbero debuttare ad ottobre, stando ad una fonte riportata da Digitimes. Secondo il sito, la produzione in massa dei dispositivi inizierà a giugno, come pianificato inizialmente, con una quantità di dispositivi inferiore del 20 per cento rispetto alle direttive originali. Sembra, invece, che il livello di produzione del 2019 sia rimasto inalterato.

I due smart speaker sarebbero dovuti essere i protagonisti della prossima conferenza F8, tuttavia i recenti scandali relativi alla privacy hanno indotto la società a posticipare il lancio dei prodotti verso la fine dell'anno, per permettere alle acque di calmarsi. Entrambi i dispositivi dovrebbero essere dotati di un display da 15" prodotto da LG e saranno realizzati da Pegatron. Secondo i rumor, Aloha dovrebbe avere un prezzo di mercato superiore a quello di Fiona, dal momento che dovrebbe offrire la possibilità di modificare l'inclinazione del display.

Un precedente rumor ha suggerito che il nome commerciale di questi prodotti potrebbe essere Facebook Portal. Non è chiaro se il nome si riferisca ad uno solo dei due speaker o se verrà utilizzato per indicare l'intera famiglia di dispositivi.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 877 euro oppure da Amazon a 980 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Fastweb: multa da 4,4 mln di euro per pubblicità ingannevole sulla fibra

Informazioni omesse o non sufficientemente chiare non consentono all’utente finale di avere piena consapevolezza del contenuto dell’offerta

Fastweb è stata condannata dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) al pagamento della multa di 4,4 milioni di euro. La causa è riconducibile alla pubblicità ingannevole utilizzata dall'operatore telefonico per pubblicizzare la propria offerta in fibra ottica.

Sotto accusa le campagne pubblicitarie realizzate tramite sito web, con spot televisivi ed affissioni che hanno enfatizzato l'utilizzo integrale ed esclusivo della fibra ottica e/o il raggiungimento della massime prestazioni in termini di affidabilità e velocità. Ciò che Fastweb ha omesso o non ha illustrato con sufficiente chiarezza riguarda:

  • Le caratteristiche dell'offerta
  • I limiti geografici di copertura delle varie soluzioni di rete
  • Le differenze di servizi e di performance in relazione all'infrastruttura usata per il collegamento in fibra

Viene quindi contestato l'utilizzo del termine generico "fibra", che può trarre in inganno l'utente finale quando il significato non viene definito con informazioni ulteriori tramite le quali si può avere piena consapevolezza del contenuto dell'offerta.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da puntocomshop a 589 euro oppure da ePrice a 654 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tic Tac regala una ricarica telefonica da 5 euro dal 23/4 al 13/5

Tic Tac riserva a tutti i possessori di un telefonino – smartphone o feature phone che sia – una promozione davvero speciale: acquistando almeno una confezione da 49 grammi (gusti Menta, Arancia e…

Tic Tac riserva a tutti i possessori di un telefonino - smartphone o feature phone che sia - una promozione davvero speciale: acquistando almeno una confezione da 49 grammi (gusti Menta, Arancia e Fragola Mix) si otterrà una ricarica del valore di 5 euro, indipendentemente dal gestore telefonico. Tale ricarica verrà erogata con un codice numerico “per tutti gli operatori che prevedono tale modalità”.

Come indicato nel regolamento, l’operazione è valida acquistando la confezione di Tic Tac da 49 grammi dal 23 aprile al 13 maggio 2018. Il premio potrà essere richiesto entro 10 giorni dalla data di acquisto collegandosi al sito tic-tac.it entrando nella sezione dedicata alla promo. Una volta inseriti i propri dati, si dovranno indicare la quantità dei prodotti acquistati, la data e l’ora dello scontrino e le ultime 3 cifre del numero progressivo dello scontrino stesso, nonché l’importo totale e il numero telefonico.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 877 euro oppure da Amazon a 980 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Emoji? Nulla di nuovo, le usavano già nel Medioevo

L’uso di icone era diffuso all’interno dei testi scritti già nel Medioevo, ed ora una banca dati li raccoglierà (quasi) tutti.

O si amano o si odiano: fatto sta che si utilizzano sempre di più, indipendentemente dalla “fazione” a cui apparteniamo. Stiamo parlando delle emoticon, o emoji, definite come “piccola icona a colori usata nella comunicazione elettronica per esprimere un concetto o un’emozione” (da dizionario Treccani). Inutile girarci intorno: per risparmiare tempo o per rendere più espressivo ciò che intendiamo comunicare, i nostri messaggi son sempre più pieni di faccine, bandierine o icone che rappresentano un luogo, del cibo, un animaletto o un particolare stato d’animo. In altre parole: le emoji fanno parte del nostro modo di comunicare, piaccia o non piaccia. E (anche) per questo a Roma sta per nascere la prima banca dati al mondo delle emoji del mondo antico.

Sì, perché l’uso dei simboli per dare un significato ad un concetto non è solo una questione dei giorni nostri: al di là dei geroglifici, scrittura interamente basata su icone, la storiografia ci insegna come l’uso di piccole icone all’interno di testi scritti risalenti ad un periodo compreso tra il IV e il X secolo sia particolarmente ricco. Le immagini si utilizzavano specialmente in documenti legali, di magia, e addirittura religiosi.

Notae (NOT A writtEn word but graphic symbols) è il nome del progetto condotto dalla paleografa Antonella Ghignoli della Sapienza di Roma, che grazie al finanziamento ottenuto dal Consiglio Europeo della Ricerca di 1,5 milioni di euro potrà realizzare un atlante storico in cui saranno catalogate le emoji del passato, spaziando dall’antico Egitto fino all’epoca dell’occupazione longobarda.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da puntocomshop a 589 euro oppure da ePrice a 654 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

YouTube: 13 anni fa il primo video. Oggi è un network da oltre 1 mld di utenti

23 anni fa il primo video caricato su YouTube. La piattaforma non aveva ancora esordito con la versione beta pubblica

YouTube venne fondato il 14 febbraio 2005, ma il primo filmato caricato nella nota piattaforma di video sharing arrivò poche settimane più tardi: il 23 aprile 2005, esattamente 13 anni fa. L'anniversario rappresenta una buona occasione per rispolverare il filmato e per ricordare i numeri raggiunti nel corso degli anni, caratterizzati da tappe importanti, come l'acquisizione da parte di Google, avvenuta il 9 ottobre del 2006 per 1,65 miliardi di dollari.

Niente di particolarmente ''epico'' per il primo video caricato su YouTube e denominato, semplicemente, Me at the Zoo: protagonista è Jawed Karim, co-fondatore di YouTube, mentre visita lo Zoo di San Diego. Karim caricò il filmato - di qualità molto bassa, ma dobbiamo pensare agli standard delle fotocamere e delle tecnologie per la compressione dei dati dell'epoca - un mese prima del lancio della versione beta pubblica di YouTube, che avvenne a maggio dello stesso anno. Il network abbandonò definitivamente lo status di beta a novembre 2005.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da puntocomshop a 589 euro oppure da ePrice a 654 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Action e security cam senza batteria? Una ricerca promette di sì

L’idea, messa a punto dall’Università di Washington, è di far compiere tutto il lavoro pesante di elaborazione e compressione del segnale video ai processori di altri dispositivi, avvalendosi di una…

Un gruppo di ricercatori ha inventato un sistema che permetterebbe alle videocamere di trasmettere un flusso video consumando circa 10.000 volte meno energia rispetto ai metodi tradizionali. Ciò ridurrebbe in modo notevole gli ingombri della batteria, rendendo il design di occhiali smart e altri indossabili più snello e "accettabile" per i consumatori.

L'idea, messa a punto dall'Università di Washington, è di far compiere tutto il lavoro pesante di elaborazione e compressione del segnale video ai processori di altri dispositivi, avvalendosi di una trasmissione wireless ottimizzata. I pixel analogici catturati sono collegati direttamente all'antenna wireless, e questa usa il backscattering per mandare i dati al dispositivo nelle vicinanze - smartphone o PC, per esempio.

Semplificando molto, il backscattering è un fenomeno fisico in cui un segnale viene riflesso nella stessa direzione da cui esso proviene, ma con un angolo di diffusione di 180 gradi. È il principio di base che permette ai radar di funzionare. Si sfrutta in vari campi, trasferimento dati incluso, ma finora per volumi molto bassi - per esempio i rilevamenti di un sensore. La tecnica messa a punto dai ricercatori garantisce la trasmissione di video 720p. Per il momento i prototipi non garantiscono qualità esorbitanti - si parla di 10 fps a una distanza massima di circa 4 metri e 20; in un caso si è riusciti a raggiungere i 13 FPS.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da puntocomshop a 589 euro oppure da ePrice a 654 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

3 Italia: 3Fiber abbinato alle offerte FREE con smartphone e internet dati illimitato

3 Italia ha lanciato un interessante promozione che vede la combinazione dell’offerta 3Fiber/3ADSL e dei pacchetti ricaricabili FREE con smartphone incluso.

3 Italia ha lanciato un interessante promozione valida da oggi fino al prossimo 17 giugno che vede la combinazione dell'offerta 3Fiber/3ADSL e dei pacchetti ricaricabili FREE con smartphone incluso. Sfruttando questo bundle si potrà avere traffico dati illimitato sul proprio numero di cellulare senza pagare alcun supplemento.

FREE è disponibile in tre differenti configurazioni accomunate tra loro da alcuni servizi come la GIGA BANK che consente di accumulare i GB non consumati nel mese precedente e utilizzarli in quello successivo, la Kasko per proteggere lo smartphone anche da danni accidentali, Grande Cinema 3 e la possibilità di cambiare/restituire lo smartphone incluso nell'offerta.

Vi riportiamo qui sotto i dettagli di ciascun pacchetto:


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tigershopit a 595 euro oppure da ePrice a 654 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vodafone regala dai 10 ai 30 Giga per un mese ai clienti Happy fino al 31/05

Vodafone regala fino a 30 GIGA a tutti i clienti Vodafone Happy a seconda del periodo passato insieme all’operatore rosso.

Vodafone ha annunciato una nuova iniziativa rivolta esclusivamente ai clienti iscritti a Vodafone Happy. Secondo quanto annunciato sul sito internet ufficiale, infatti, la nuova promozione consentirà a tutti gli utenti di ricevere in regalo 10/20/30 GIGA da utilizzare durante un periodo di tempo pari ad un mese. L'esatto ammontare dipende dal numero di anni passati con l'operatore rosso.

Di seguito il prospetto:

  • 10 Giga se sei un cliente Vodafone da meno di tre anni
  • 20 Giga se sei un cliente Vodafone da più di tre anni
  • 30 Giga se sei un cliente Vodafone da più di 10 anni

La promozione - conclude Vodafone - potrà essere attivata gratuitamente direttamente tramite l'app MyVodafone a partire dal 28 aprile e fino al prossimo 31 maggio. La promozione si disattiverà in automatico dopo 1 mese dal giorno di avvenuta attivazione.


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 625 euro oppure da Amazon a 684 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Flickr acquisito da SmugMug

Flickr è stato acquisito da SmugMug

Flickr è stato acquisito da SmugMug: lo hanno ufficializzato i gestori della popolare piattaforma di photo sharing alla fine del weekend appena concluso. Per chi non conoscesse SmugMug, si precisa che si tratta di un servizio per la condivisione e l'hosting di foto, operante dal 2002, quindi due anni prima di Flickr che è stato attivato nel 2004.

I due servizi presentano caratteristiche affini, quindi, ma SmugMug, a differenza di Flickr, non prevede alcuna opzione gratuita, subordinando l'uso della piattaforma alla sottoscrizione di un abbonamento a pagamento. Nonostante tale diversità, Flickr non subirà alcuna modifica sostanziale - non nel breve periodo quando meno: stando alle prime dichiarazioni rilasciate dalle parti interessate, l'utilizzo di Flickr continuerà ad essere gratuito.

In una recente intervista rilasciata a USA Today, il CEO di SmugMug, Don MacAskill, ha dichiarato che Flickr continuerà ad operare come una piattaforma indipendente. Non sono stati comunicati i termini della transazione finanziaria. Il Team di Flickr rende noto che ulteriori dettagli sugli sviluppi della vicenda saranno comunicati a maggio. Nel frattempo, gli utenti Flickr possono consultare le FAQ e il forum di supporto ufficiale.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vodafone: aumenti per alcune offerte ricaricabili dal 27 maggio

Vodafone comunica l’aumento del prezzo per il rinnovo mensile di alcune offerte ricaricabili. Si passerà dagli attuali 0,69 euro a 1,49 euro.

Vodafone ha recentemente ufficializzato che, a partire dal 27 maggio prossimo, le condizioni tariffarie di alcune offerte ricaricabili subiranno un aumento del rinnovo mensile: si passerà dagli attuali 0,69 euro a 1,49 euro. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sulle tariffe oggetto di aumento, mentre l'operatore giustifica l'aumento con la necessità di continuare a garantire la qualità dei servizi legati agli investimenti sulla rete. Gli utenti interessati dagli aumenti riceveranno la comunicazione via SMS ed avranno diritto di recedere.

Tutti i clienti interessati riceveranno una comunicazione via SMS e potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali fino al giorno prima della variazione contrattuale, specificando come causale del recesso "modifica delle condizioni contrattuali. I clienti che hanno un'offerta che include telefono, tablet, "Mobile Wi-Fi", o prevede un contributo di attivazione a rate, potranno continuare a pagare, a seconda dell'offerta, le eventuali rate residue addebitate con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento prescelto.

Il diritto di recesso può essere esercitato gratuitamente, eventualmente mantenendo attiva un’offerta che include un telefono e continuando a pagare le rate residue con la stessa cadenza e metodo di pagamento su: variazioni.vodafone.it o inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno a: Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10.0.15 Ivrea, Torino, o via PEC all'indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it, chiamando il Servizio Clienti Vodafone al 190 o compilando l’apposito modulo nei negozi Vodafone, esplicitando la causale sopraindicata.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE