Fitbit Charge 3: impermeabile e con touchscreen, ma niente GPS | Rumor

Caratteristiche dettagliate della nuova versione del Charge di Fitbit

Fitbit sembra intenzionata a rinnovare l'apprezzata linea di fitness tracker Charge, presentandone la terza iterazione. Indizi in tal senso sono stati diffusi all'inizio di agosto e sono avvalorati da un nuovo report comprensivo di nuove immagini rendering. La fonte definisce Fitibit Charge 3 come l'aggiornamento più significativo della linea Charge. In primo luogo perché dotato di una vera e propria interfaccia touch che prenderà il posto di quella basata su semplici tocchi che ha caratterizzato i precedenti modelli. Lecito quindi prevedere una maggiore reattività in fase di interazione con la UI e la possibilità di sfruttare funzionalità più evolute riservate agli smartwatch.

Altra novità degna di nota è l'impermeabilità sino a 50 metri di profondità, caratteristica inedita per la linea Charge. Il nuovo modello supporterà la funzione Risposte Rapide già integrata su Ionic e Versa, che permette di inviare rapidamente risposte personalizzate a SMS e messaggi ricevuti da determinate app di messaggistica, abbinando l'indossabile ad uno smartphone Android. Si fa inoltre riferimento ad una "Special Edition" dotata di chip NFC che consentirà di effettuare i pagamenti tramite Fitbit Pay.

Assente, tuttavia, il modulo GPS, circostanza che rende necessario associare l'indossabile allo smartwatch per effettuare il tracking del percorso. Nello specifico, il prospetto delle caratteristiche tecniche presunte comprenderebbe:


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Clicksmart a 279 euro oppure da ePrice a 320 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vodafone Happy Friday regala un abbonamento a una rivista in digitale

Vodafone Happy Friday si rinnova e regala un abbonamento di due anni a Vogue o Vanity Fair, oppure un abbonamento di un anno a Traveller. Tutte le info per riscattare il regalo.

Vodafone ha rinnovato l'opzione Happy Friday e, per questo venerdì 10 agosto, farà un regalo gradito ai molti che si trovano in vacanza, magari desiderosi di immergersi in qualche lettura estiva: l'operatore telefonico offre infatti ai propri utenti iscritti al programma fedeltà la possibilità di abbonarsi per due anni a Vanity Fair o a Vogue, oppure per un anno a Traveller, il tutto in versione digitale.

La scelta delle opzioni è libera, così che gli utenti possano abbonarsi alla rivista che più si avvicina ai loro interessi. Attivare il regalo è molto semplice: basta accedere all'apposita sezione Happy sull'app ufficiale dell'operatore e scegliere la rivista preferita seguendo le indicazioni.

Una volta scelta la rivista a cui abbonarsi, gli utenti Vodafone Happy riceveranno un SMS e un coupon da utilizzare entro il 9 settembre 2018 per riscattare il regalo e accedere ai contenuti digitali richiesti; l'abbonamento è completamente gratuito e si disattiverà automaticamente una volta scaduto il periodo (di uno o due anni, a seconda della rivista scelta) a partire dalla data di attivazione.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Disservizi rete 3 Italia: problemi in tutta la penisola (in via di risoluzione)

Sono numerose le segnalazioni che ci sono pervenute in queste ore, la rete 3 Italia pare stia tentennando in questo avvio di giornata e online fioccano le testimonianze. La mappa attuale mostra un…

Sono numerose le segnalazioni che ci sono pervenute in queste ore, la rete 3 Italia pare stia tentennando in questo avvio di giornata e online fioccano le testimonianze. La mappa attuale mostra un picco di richieste tra le 8 e le 9 di questa mattina, con Nord e Centro più interessati dalle interruzioni, solo parzialmente il Sud Italia.

Scandagliando i profili social dell'operatore non abbiamo trovato comunicazioni ufficiali, ma qualche risposta ad utenti allarmati conferma la risoluzione in corso del disservizio. Aiutateci a far chiarezza sulla situazione con le vostre segnalazioni nei commenti, aggiorneremo quanto prima.

Amazon lancia Alexa Cast e facilita la riproduzione musicale su altoparlanti Echo

Amazon ha lanciato Alexa Cast, una funzionalità che consentirà agli utenti di controllare la riproduzione musicale sui dispositivi compatibili con l’assistente virtuale, direttamente dal proprio…

Amazon ha lanciato Alexa Cast, una funzionalità che consentirà agli utenti di controllare la riproduzione musicale sui dispositivi compatibili con l'assistente virtuale, direttamente dal proprio smartphone.

Le sue capacità sono ancora molto limitate e, attualmente, funziona soltanto con l'app Amazon Music (sia su iOS che su Android) e permette la gestione della sola musica. Tale servizio risulta essere simile a Google Cast anche se, quest'ultimo è aperto a più tipologie di app e di file (musica, film, podcast e altro).

Alexa Cast è compatibile con qualsiasi dispositivo abilitato Alexa, quindi supporta gli altoparlanti Echo, alcuni Amazon Fire e numerosi prodotti di terze parti. Dopo aver cliccato sull'apposita icona presente nella schermata "Now Playing" di Amazon Music, comparirà una lista dei device selezionabili sui quali verrà avviata la riproduzione musicale in maniera immediata.


Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Amazon prime a 456 euro oppure da Amazon a 525 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Lo scanner dell’iride con Intelligenza Artificiale distingue i vivi dai morti

Il futuro è nel riconoscimento visivo, dell’iride o dei tratti somatici, un nuovo approccio permette di riconoscere i vivi dai morti tramite un algoritmo.

Ricordate una delle scene iniziali di "Dredd - La legge sono io" in cui il cattivo, l'ex giudice Rico, uccide il direttore della prigione ed evade sfruttando il riconoscimento del suo occhio? Una visione (forse) erronea del prossimo futuro (era il 2080 nel film hollywoodiano) che non aveva ancora fatto i conti con l'Intelligenza Artificiale. A sviluppare la nuova evoluzione dello scanner d'iride un team di ricercatori polacchi, capaci di sviluppare un algoritmo che utilizza il machine learning per distinguere tra l'occhio di una persona viva da una deceduta.

Pare che non ci sia molto margine per gli errori con un eccellente tasso di accuratezza del 99%, centinaia di test reali effettuati su persone in vita e altri trapassati. Prove non certo semplici vista la metodologia; i ricercatori hanno dovuto mantenere aperti gli occhi di quest'ultimi e ridurre a zero le differenze macroscopiche, così che l'AI rilevasse il solo iride. La vera limitazione sta nella tempistica, e qui rientra in gioco "Dredd": in questa prima versione, la scena del film ripercorsa all'inizio sarebbe possibile, il nuovo algoritmo pare riconosca i morti solo dopo 16 ore dal trapasso.

Si tratta come ovvio di un primo stadio della ricerca, particolarmente interessante vista l'importanza dei metodi di riconoscimento biometrico che ormai spopolano sui dispositivi mobili e tecnologici. Non sarà certo facile implementare un simile approccio per il riconoscimento delle impronte e, forse, si potrà sempre trovare un modo per superare tale barriera,. Il futuro è nel riconoscimento visivo, dell'iride o dei tratti somatici, l'importante è che nessuno vorrà staccarci un occhio per aprire la cassaforte high-tech.


Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Clicksmart a 279 euro oppure da Amazon a 399 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vodafone rimborserà i clienti che hanno pagato il servizio hotspot

Vodafone informa che tutti coloro che si sono visti addebitare la tariffa base giornaliera internet per il traffico effettuato in modalità hotspot, utilizzando il proprio smartphone per connetterne…

Con una nota pubblicata sul suo sito ufficiale, Vodafone informa che tutti coloro che si sono visti addebitare la tariffa base giornaliera internet per il traffico effettuato in modalità hotspot, utilizzando lo smartphone per connetterne altri sfruttando il proprio piano dati, saranno rimborsati.

Come precedentemente comunicato, dal 20 giugno 2018 l'utilizzo dello smartphone in modalità hotspot è gratuito per tutti i clienti mobili, ricaricabile e abbonamento. Tutti i clienti ai quali, successivamente al 26 febbraio 2018 e fino al 20 giugno, è stata addebitata la Tariffa base giornaliera internet per il traffico effettuato in tale modalità, saranno rimborsati.

Le modalità di rimborso, prosegue le nota, saranno comunicate via SMS per i clienti ricaricabile e tramite comunicazione in fattura per quelli abbonamento.


Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2 è in offerta oggi su a 210 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE