Avengers, i primi due film in arrivo su Ultra HD Blu-ray in Italia

I primi due film degli Avengers arriveranno su Ultra HD Blu-ray anche in Italia. Parliamo quindi di “The Avengers” e di “Avengers – Age of Ultron”.

I primi due film degli Avengers arriveranno su Ultra HD Blu-ray anche in Italia. Parliamo quindi di "The Avengers" e di "Avengers - Age of Ultron". I titoli sono apparsi in prenotazione su alcuni siti online, attualmente senza una data di rilascio ben definita. Disney ha quindi deciso di offrire tutti i capitoli fin qui usciti nel formato con la massima qualità. Ricordiamo infatti che "Avengers: Infinity War" è già stato annunciato a fine aprile.

Resta da capire se l'approccio di Disney al mercato italiano è mutato o si tratta solo di casi isolati. Ad oggi i soli titoli annunciati su Ultra HD Blu-ray in Italia sono quelli degli Avengers. Tutti gli altri film Marvel (disponibili su Ultra HD Blu-ray) non sono stati distribuiti nel nostro Paese. Ci riferiamo a "Guardiani della Galassia Vol.2", "Thor Ragnarok" e "Black Panther". Non sono al momento disponibili i dettagli tecnici delle edizioni italiane, in particolare quelli sulle tracce audio. Non mancheremo di aggiornarvi non appena saranno comunicate maggiori informazioni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

BlackBerry KEY2: video teaser ufficiale conferma la doppia fotocamera

BlackBerry KEY2 parzialmente svelato dal video teaser ufficiale su YouTube.

BlackBerry KEY2 ha sempre meno segreti. Il merito (o la colpa, a seconda dei punti di vista) è della stessa azienda canadese che, nelle ultime ore, ha pubblicato un nuovo video teaser ufficiale sul proprio canale YouTube.

Nella clip, della durata di poco più di 24 secondi, infatti, lo smartphone viene mostrato quasi completamente, e si conferma la presenza della doppia fotocamera posteriore - la prima a bordo di uno smartphone a marchio BlackBerry - e della tastiera di tipo fisico, un must per il marchio.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Mobvoi TicWatch Pro: Wear OS e secondo display LCD in bianco e nero

Mobvoi ha presentato TicWatch Pro, uno smartwatch che unisce la potenza e flessibilità di Wear OS alla comodità offerta da un tradizionale display LCD in bianco e nero

Mobvoi ha presentato TicWatch Pro, uno smartwatch che unisce la potenza e flessibilità di Wear OS alla comodità offerta da un tradizionale display LCD in bianco e nero. Il dispositivo, infatti, è dotato di due schermi, uno OLED principale dedicato alla fruizione di tutte le funzionalità smart e uno LCD FSTN trasparente secondario.

Quest'ultimo è posizionato al di sopra di quello OLED e permette la visualizzazione di informazioni come l'orario, i dati dell'attività fisica e poco altro. Lo scopo è quello di offrire un consumo particolarmente ridotto quando non è necessario sfruttare le applicazioni Wear OS; tra le varie funzioni ne è presente anche una che consente di bloccare del tutto il sistema operativo Google e di utilizzare esclusivamente il display secondario senza però rinunciare a funzioni smart come la lettura del battito cardiaco e il conteggio dei passi.

Attivando l'Essential Mode - è questo il nome della modalità ad alto risparmio energetico - sarà possibile raggiungere i 30 giorni di utilizzo con una sola carica. La riattivazione di Wear OS richiederà circa 1 minuto, dal momento che sarà necessario riavviare totalmente lo smartwatch per uscire dall'Essential Mode.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

E-commerce sempre più diffuso in Europa. Preferito il PC, ma il mobile cresce

La carta di credito è ancora lo strumento di pagamento più usato, con il 36 per cento di preferenze; segue la carta di debito, 32 per cento, mentre le app ufficiali delle banche sono ben più…

Il numero di cittadini europei che fanno acquisti online è in continua crescita: quasi il 50 per cento dei 1.700 consumatori intervistati da PwC e Strategy comprano prodotti su internet tra le due e le tre volte al mese. La carta di credito è ancora lo strumento di pagamento più usato, con il 36 per cento di preferenze; segue la carta di debito, 32 per cento, mentre le app ufficiali delle banche sono ben più indietro, al 24 per cento.

Almeno il 70 per cento dei consumatori intervistati ha fatto almeno un acquisto online; il 20 per cento si può definire un acquirente assiduo, con più di cinque ordini al mese. Prevedibilmente, il ricorso all'ecommerce diminuisce con l'aumentare dell'età. In italia, nella fascia di età sopra i 66 anni la percentuale è pressoché pari a zero. La media europea è un po' più positiva: il 17 per cento fa più di 5 ordini al mese. Il computer rimane il dispositivo preferito, ma il mobile è in crescita. Il 34 per cento degli intervistati l'ha usato per effettuare i pagamenti almeno una volta negli ultimi 12 mesi.

Il problema delle app delle banche è che non sono facili e intuitive a sufficienza. Le banche vengono percepite come le più sicure (il tasso di fiducia si attesta al 94 per cento), ma i consumatori preferiscono usare le loro app per visualizzare la cronologia di transazioni (32 per cento) o per fare operazioni come pagamento di bonifici e bollette (23 per cento). In generale si preferisce usare app più semplici, meglio disegnate e meno costose - soluzioni come SOFORT o iDeal sono in grande crescita, per esempio.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Autostrade, il Parlamento europeo approva il telepedaggio unico UE

La Commissione trasporti del Parlamento europeo approva il telepedaggio europeo, il sistema di pagamento delle autostrade in tutta Europa.

La Commissione trasporti del Parlamento europeo ha dato il via libera al telepedaggio europeo, il sistema di pagamento delle autostrade in tutta Europa. Il dossier, approvato con 41 voti favorevoli e uno contrario, mira ad abbattere gli ostacoli legati alla circolazione in ogni Stato membro UE, consentendo agli automobilisti un sistema di pagamento unico.

Una manovra che promette di risolvere anche i problemi dei viaggiatori abituali, dei turisti e soprattutto degli autotrasportatori, costretti il più delle volte a raccogliere un numero consistente di tagliandi o applicare bollini autostradali per pagare i pedaggi.

Tra le misure è inclusa la tassazione degli autoveicoli pesanti per il trasporto merci e la promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico nel trasporto su strada. La direttiva dovrà passare dalla plenaria del Parlamento europeo, quindi negoziata con gli Stati membri.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

WhatsApp Beta v2.18.159 ci fa scegliere se mostrare i media nella galleria

WhatsApp Beta per Android si aggiorna introducendo una nuova opzione per la visibilità delle immagini e video nella galleria.

WhatsApp ha aggiornato la versione beta Android della propria app, portandola alla release 2.18.159. Diverse le novità introdotte con questo nuovo update, già disponibile per il download sul Play Store e APKMirror.com.

Una tra queste è la nuova opzione "Visibilità dei media" che, una volta abilitata o disabilitata direttamente dalle impostazioni dell'app, ci consente di scegliere se mostrare o meno tutti i contenuti multimediali scambiati tramite l'app direttamente all'interno della galleria di sistema.

La nuova impostazione è raggiungibile da Impostazioni > Utilizzo dati e archivio > Visibilità dei media.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Siri: Apple pensa ad un sistema avanzato per gestire le chiamate rifiutate

Apple ha depositato un nuovo brevetto relativo a Siri presso le autorità statunitensi. Al suo interno viene descritto un sistema particolarmente avanzato dedicato alla gestione delle chiamate…

Apple ha depositato un nuovo brevetto relativo a Siri presso le autorità statunitensi. Al suo interno viene descritto un sistema particolarmente avanzato dedicato alla gestione delle chiamate rifiutate. Lo scopo è quello di generare avvisi automatici contestuali, che permettano al chiamante di avere un’indicazione - tramite SMS - dei motivi per cui l’utente non può rispondere alla sua telefonata.

Per fare ciò, Siri analizzerà diversi fattori legati all’attività dello smartphone nel momento in cui viene ricevuta la chiamata. Ad esempio, Siri rileverà se è attiva la modalità Non Disturbare, se l’utente è alla guida, se sta eseguendo un allenamento e così via. Una volta raccolte queste informazioni, l’assistente comporrà un messaggio articolato che potrà essere inviato nel momento in cui la chiamata in ingresso viene rifiutata.

Il sistema pensato da Apple tiene anche conto delle relazioni tra l’utente e il chiamante. Nel caso in cui si riceva una telefonata da un proprio familiare, potranno essere utilizzate frasi più specifiche come “sto tornando a casa”, mentre questi dettagli non verranno svelati ad un eventuale numero sconosciuto. Ovviamente l’utente avrà l’ultima parola sul processo di invio, visto che dovrà approvare il messaggio prima che questo possa essere recapitato. Le immagini emerse mostrano anche l’interazione attraverso CarPlay.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Merano, Alperia impianta la prima colonnina hypercharger d’Italia

Alperia inaugura nel centro di Merano la prima colonnina hypercharger d’Italia.

A Merano è stato inaugurato il primo hypercharger d'Italia, una colonnina impiantata dal provider di servizi energetici dell'Alto Adige Alperia, che consente di ricaricare con una potenza di 150 kW. Situato nel centro della città accanto alla stazione ferroviaria, il nuovo hypercharger ha permesso di ampliare la rete che attualmente conta più di 100 punti di ricarica sparsi per tutto il Trentino-Alto Adige.

La struttura, sviluppata da Alpitronic, riesce a ricaricare con il triplo della potenza rispetto alle normali colonnine riducendo i tempi di ricarica da un'ora e mezza a meno di mezz'ora, e in futuro la potenza potrà essere portata a 300 kW. “Vogliamo offrire un servizio continuativo e affidabile, per poter facilitare il più possibile il passaggio alla smart mobility", afferma Sergio Marchiori, CEO di Alperia Smart Mobility.

Alperia permetterà ai clienti di servirsi delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici di tutti i gestori grazie ad una cooperazione con Enel sul territorio italiano e con altri gestori di stazioni di ricarica in tutta Europa. Pertanto, i quasi 400.000 possessori di auto elettriche nel Vecchio Continente potranno avvalersi delle colonnine di Alperia utilizzando la tessera oppure l'app per smartphone, con il pagamento che potrà essere effettuato direttamente in loco tramite carta di credito o Paypal grazie a un software innovativo sviluppato con Siemens Italia.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Resident Evil 7: ecco un gameplay della versione Cloud per Nintendo Switch

La versione Cloud di Resident Evil 7 creata per Nintendo Switch è disponibile in Giappone e su Youtube sono cominciati ad apparire i primi video gameplay

La versione Cloud di Resident Evil 7 creata per Nintendo Switch è disponibile in Giappone, e su Youtube sono cominciati ad apparire i primi video gameplay che mostrano la particolare edizione del gioco in esecuzione sulla console ibrida.

Nel complesso sembra che la versione Cloud di Resident Evil 7 garantisca un'esperienza di gioco abbastanza buona, ma ovviamente solo nei territorio del Sol Levante: come segnalato dal portale NintendoLife, alcuni utenti del Regno Unito hanno infatti provato a giocare alla particole edizione utilizzando un account giapponese e, nonostante siano riusciti a connettersi al gioco, non sono stati in grado di superare il filmato d'apertura.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Vivo Y83: ufficiale il primo smartphone con SoC Helio P22

Il dispositivo è dotato di un ampio display da 6,22 pollici e di una fotocamera posteriore da 13MP con apertura f/2.2.

Vivo Y83 è il primo smartphone con Helio P22, SoC annunciato da MediaTek appena un paio di giorni fa e composto da 8 core Cortex-A53 e GPU PowerVR GE8320.

Il dispositivo - certificato TENAA a inizio maggio - offre un design piuttosto curato nonostante la fascia media a cui appartiene, ed è dotato di un display da 6,22 pollici HD+ con l’ormai immancabile notch sul lato superiore. Di seguito le principali specifiche tecniche:

  • Sistema operativo Android 8.1 Oreo con FunTouch OS 4.0
  • Display da 6,22” HD+ 1520x720 19:9
  • SoC MediaTek Helio P22 octa-core a 2.0GHz con processo FinFet a 12nm, tecnologia Neuropilot
  • 4GB di RAM
  • 64GB di memoria interna espandibile fino a 256GB
  • Dual SIM (2 SIM + 1 slot per microSD)
  • Face Unlock
  • Fotocamera anteriore da 8MP con IA
  • Fotocamera posteriore da 13MP con apertura f/2.2
  • Batteria da 3260mAh

Vivo Y83 è disponibile all’acquisto in Cina al prezzo di 1498 yuan, equivalenti a circa 200 euro. Non vi sono al momento ulteriori informazioni in merito ad una eventuale commercializzazione sul mercato europeo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE